Eventi a Dubai: tabella di marcia per il rilancio

Quello degli eventi a Dubai è uno dei settori colpiti più duramente dall’emergenza Covid-19. L’emirato ospita da sempre questo tipo di occasioni, sia a livello pubblico che privato. Inoltre, sono tantissime le aziende che ogni hanno organizzano incontri di diverse dimensioni coinvolgendo clienti e stakeholder provenienti da tutto il mondo. Gli eventi a Dubai sono una vera e propria matrice economica che ha bruscamente interrotto le sue attività proprio nell’anno di consacrazione internazionale di questa incredibile città. La pandemia ha infatti imposto l’annullamento del Dubai Expo 2020, un progetto incredibile al quale il governo, gli enti pubblici e tantissimi privati hanno lavorando senza sosta per più di 5 anni, investendo fiumi di risorse e di denaro.

Finalmente sono stati progettati nuovi standard normativi per la tabella di marcia del rilancio delle attività MICE (eventi, congressi, conferenze e mostre) di Dubai.

Istruzioni per il rilancio

Tutte le parti interessate lavoreranno sull’adozione efficace dei più recenti protocolli internazionali di sicurezza e igiene, nonché su misure preventive e precauzionali che prevedono una rigorosa applicazione in tutti i prossimi eventi ed esposizioni. Il tutto è stato confermato in un incontro organizzato dalla Dubai World Trade Center Authority (DWTCA) tra partner chiave e organizzatori di alcuni dei più grandi eventi che Dubai ospita ogni anno.

“Stiamo lavorando intensamente per riavviare e accelerare il ritorno alla normalità degli eventi aziendali, un obiettivo fondamentale”

Ha dichiarato Helal Saeed Almarri, direttore generale del DWTCA, dipartimento del turismo e marketing di Dubai, che continua:

“Tuttavia, la sicurezza dei nostri visitatori e la garanzia di un’esperienza a tutto tondo per ogni partecipante nazionale e internazionale precede tutte le altre priorità.”

L’influenza sul PIL

Molti degli eventi di alto profilo previsti per l’ultima parte di quest’anno sono stati rimandati al prossimo anno. Altri invece sono stati organizzati con nuove date per quest’anno stesso. L’idea di base è trasformare quello che è stato un grave problema in un’opportunità. Il DWTC è al lavoro per creare nuovi modelli e nuove proposte di valore per il settore degli eventi, rompendo gli schemi tradizionali e cercando soluzioni all’avanguardia tecnologica. 

C’è estrema fiducia riguardo alla forte ripresa del settore, uno dei pilastri del PIL dell’emirato. Basti considerare che l’anno scorso il Dubai World Trade Center ha ospitato eventi che hanno visto oltre 3,57 milioni di partecipanti. L’impatto economico di queste attività è stato importantissimo.

Come accennavo prima, alcuni grandi occasioni si terranno già nell’ultimo trimestre del 2020, come per esempio l’Automechanika Dubai e il Beautyworld Middle East.

Expo 2020 e futuro

Sarebbe inutile negare che l’annullamento dell’Expo 2020 di Dubai non abbia assestato un duro colpo al paese. L’esposizione universale non era unicamente un generatore di entrate economiche ma soprattutto un’occasione di incontro sui grandi temi che coinvolgono il futuro del mondo. Il governo di Dubai ha puntato tantissimo nel ricoprire il ruolo di da guida e ispirazione in direzione della sostenibilità, dell’innovazione, dell’inclusione e della tolleranza. Temi che la pandemia ha dimostrato essere fondamentali per un mondo che, come abbiamo imparato, può inaspettatamente attraversa crisi globali.

Naturalmente è giusto dare la precedenza alla cosa più importante, ovvero la salute delle persone. Per tutto il resto, sono sicura, Dubai si riprenderà più forte di prima. Come ha sempre fatto.