Fuori dagli UAE per più di 6 mesi? Eccezioni alla revoca del visto.

Il residence visa di UAE, recentemente riformato dal governo di Dubai, di norma decade se si passano oltre 6 mesi fuori dal paese. Da expat e imprenditrice, sono consapevole del fatto che possono esserci diversi motivi per i quali un residente straniero abbia la necessità di soggiornare lontano dagli UAE oltre questo periodo di tempo. In particolare, è bene ricordare che, solitamente, la scelta di vivere negli UAE comporta lo spostamento di un nucleo famigliare, il quale gode di un visto di soggiorno che è subordinato a quello del richiedente principale. 

Ho ritenuto utile scrivere queste importanti informazioni in un articolo per rispondere in modo chiaro a tutte le domande su una questione delicata che è spesso oggetto di fraintendimenti. 

Chi ha diritto all’eccezione

Come detto, un residente straniero non può passare fuori dagli UAE più di sei mesi, pena l’allunamento automatico del visto da parte del General Directorate of Residency and Foreigners Affairs (GDFRA). Se questo accade, è necessario inoltrare una nuova richiesta per il residence visa e l’entry permit negli UAE. Tuttavia, esistono delle eccezioni che è utile conoscere.

In determinate situazioni, il residente straniero può passare più di sei mesi fuori dagli UAE senza vedersi annullato il permesso di residenza.

Di seguito l’elenco delle eccezioni ad oggi consentite dal governo emiratino:

  • La moglie NON emiratina di un cittadino emiratino che ha come sponsor per la residenza il marito.
  • I dipendenti statali expat che si recano all’estero per cure mediche (in questo caso devono fornire la prova documentale al Ministry of Health and Prevention o ad altre autorità sanitarie degli UAE)
  • Collaboratori domestici che accompagnano all’estero cittadini emiratini per motivi di studio o cure.
  • Collaboratori domestici expat che accompagnano diplomatici e consolari in missioni di rappresentanza degli UAE all’estero.
  • Dipendenti di ambasciate e consolati che si recano in missione diplomatica all’estero.
  • Residenti stranieri dipendenti del settore pubblico inviati all’estero per corsi di aggiornamento, formazione, corsi specialistici. Questa eccezione è valida anche per i familiari stretti in possesso di residence visa.
  • Studenti expat iscritti a università o istituti all’estero.

Come richiedere l’eccezione

Chi volesse richiedere l’eccezione, devi innanzitutto controllare al GDFRA la validità della richiesta, perché la procedura potrebbe variare da emirato a emirato. Per esempio, se il residence visa è rilasciato dalle autorità di Dubai, è lo sponsor del residente straniero a dover firmare la richiesta.

Importante ricordare che…

In ogni caso è fondamentale attivarsi per richiedere l’accezione prima di allontanarsi dal paese. Quando il residence visa è ritirato in automatico, bisogna necessariamente ripetere tutta la procedura di richiesta per ottenerlo nuovamente. E questo non è da sottovalutare, non solo perché comporta spese e tempo, ma anche perché potrebbe scoraggiare lo sponsor, nel caso di datore di lavoro. Meglio non rischiare quindi.

Va anche detto che i motivi per i quali un residente debba passare fuori dagli UAE più di sei mesi possono essere decisamente pochi, in ogni caso è bene sapere cosa fare per non trovarsi brutte sorprese.