Rimborso dell’iva a Dubai: come ottenerlo

Abbiamo già parlato del rimborso dell’iva a Dubai, usufruibile per tutti i turisti che fanno shopping durante le loro vacanze, in un precedente articolo di questo blog. Oggi darò qualche indicazione in più, anche perché attualmente è veramente semplice recuperare un po’ del denaro speso prima di ripartire (cosa che fa sempre piacere).

Rimborso IVA self-service

I turisti possono ottenere il rimborso in un modo veramente smart, aggettivo che denota più di ogni altro Dubai. Infatti, nei due principali aeroporti e nei porti dell’Emirato sono stati disposti degli sportelli automatici, molto simili ai tradizionali bancomat, attraverso i quali è possibile effettuare autonomamente la procedura. Non c’è bisogno di codici di attivazione: tutto quello che bisogna fare è scannerizzare la fattura per la quale si chiede il rimborso e il passaporto. La macchinetta verifica inoltre che l’oggetto acquistato sia effettivamente in possesso della persona. Il rimborso viene emesso, a scelta, come accredito sulla carta di credito o in contanti. Nel secondo caso il limite è di 10 mila aed (circa 2500 euro). Nel periodo di avviamento, sarà presente affianco agli sportelli un operatore per fornire eventuale assistenza.

Per quali fatture si può chiedere il rimborso?

È possibile ottenere il rimborso dell’iva solo per le fatture relative agli acquisti effettuati nei negozi inclusi nel Tax Refund Scheme for Turists. Questi negozi sono facilmente riconoscibili perché espongono a chiare lettere la scritta Tax Free sulle vetrine. Il rimborso è ottenibile dai turisti con più di 18 anni. Viene rimborsato l’85% del valore dell’iva, mentre il restante 15% viene trattenuto dall’operatore del sistema come commissione. È bene ricordare che il valore dell’iva a Dubai è pari al 5% e si applica a quasi tutti i prodotti o servizi, con delle eccezioni come:

  • Beni alimentari di prima necessità
  • Assistenza sanitaria
  • Assicurazioni
  • Istruzione

Ancora una spinta al turismo

Dubai, e gli Emirati Arabi in generale, stanno investendo negli ultimi anni ingenti risorse per attrarre sempre più turisti. Sono ormai tantissime le facilitazioni e i servizi dedicati a chi scegli Dubai come meta per le proprie vacanze. Khailid Ali Al Bustani, direttore generale della FTA fa capire bene quanto l’Emirato stia puntando sul turismo con le sue parole:

“Fa parte del piano del governo per creare un panorama legislativo, esecutivo e tecnologico che agevoli al massimo il settore del turismo, uno dei maggiori contributi al PIL nazionale, per il quale gli Emirati Arabi Uniti sono diventati una destinazione importante, offrendo sicurezza, ospitalità e servizi di alto livello”.

Aspetto non da trascurare è l’arrivo dell’Expo (l’anno prossimo…ormai ci siamo!), evento che genererà milioni di transazioni commerciali acquisti. Il rimborso dell’iva sarà decisamente un incentivo in più per tutti i visitatori per godersi al meglio, magari concedendosi qualcosa in più, questa magnifica esperienza.