Zombie Apocalypse Park Dubai: il parco dei morti viventi

Zombie Apocalypse Park (ZAP) è il nome del nuovo parco a tema di prossima apertura a Dubai. La caratteristica? Questo parco sarà dedicato solo ed esclusivamente ai morti viventi! Credo che dopo questa, potrò decisamente dire che a Dubai le ho viste proprio tutte. Scherzi a parte, il progetto è imponente: 65 mila piedi quadrati e 12 diverse attrazioni, tra le quali la casa infestata, il lancio di asce, tiro con l’arco e tiro allo zombie. Il parco sarà costruito nel Mercato Notturno della Deira Islands grazie alla collaborazione tra Nkheel Malls e Sharjah Golf & Shooting Club

ZAP sarà il primo parco a tema nel suo genere ad aprire negli Emirati Arabi Uniti. L’inaugurazione è prevista per metà del 2020.

Un parco da paura

Come ho scritto poco sopra, la superficie dello Zombie Apocalypse Park  sarà molto vasta e promette di diventare uno dei centri del divertimento Dubaino. Labirinto di mais infestato, trampolini, apocalisse con attacco degli zombie: l’adrenalina non mancherà di sicuro! Naturalmente, oltre alle attrazioni, sono previsti numerosi spettacoli e battaglie come il paintball, l’escape room e il tag laser. ZAP diventerà l’area dedicata al dark entertainment del futuro Mercato Notturno di Deira, che con oltre 5 mila negozi, ristoranti, caffè, sarà il più grande del mondo… tanto per cambiare.

Omar Khoory, amministratore delegato di Nakheel Malls, ha dichiarato: 

“Ci impegniamo a creare esperienze, attrazioni e strutture uniche e indimenticabili i nostri visitatori. Il Zombie Apocalypse Park sarà una gigantesca attrazione del The Night Market, e attirerà turisti, aziende, scuole e famiglie per un nuovo tipo di intrattenimento, che arriva fino al team building”

Non c’è ancora una data precisa per l’apertura, ma i rumors parlano della fine del secondo semestre dell’anno prossimo.

The Night Market

The Night Market non è la prima iniziativa di Dubai che punta a creare un luogo d’incontro. La città si sta sempre più strutturando in piccoli centri che offrono svaghi e divertimenti ma anche servizi. Tutto sembra progettato per aumentare la qualità della vita dei residenti e per offrire esperienze sempre più originali e coinvolgenti ai turisti. Personalmente però credo che ci sia un aspetto ancora più importante in questa strategia di crescita urbanistica. Questi luoghi, i vari mercati, sono pensati e creati per far stare insieme le persone. Si fanno esperienze, si passa il tempo con persone nuove, che spesso e volentieri parlano un’altra lingua, sono di cultura e religione diverse. Lo stare insieme è il modo migliore per conoscersi e per accorciare le distanze che troppo spesso sono solcate dall’ignoranza. Il Zombie Apocalypse Park Dubai è l’ultima espressione di questo sottilissimo, quasi invisibile, progetto.

Tornando invece a temi più rilassati (dai…è estate), con lo ZAP l’offerta di parchi a tema di Dubai si amplia ulteriormente. Tanto divertimento ma anche lavoro: saranno infatti centinai le nuove assunzioni per far funzionare al meglio questo colosso. Insomma, pare proprio che questi morti viventi renderanno più frizzante l’Emirato.

I parchi di Dubai

L’Emirato di Dubai è famosissimo per diversi motivi. Uno su tutti è la grande offerta di parchi a tema adatti per famiglie con bambini ma anche per chi vuole regalarsi un po’ si svago. Per chi vuole saperne di più, consiglio di leggere su questo blog un articolo dedicato all’argomento cliccando qui.