Innovazione a Dubai: arriva il WAVE SPACE

L’innovazione a Dubai è sempre più di casa. Recentemente la Dubai Future Foundation ha annunciato che l’Emirato ospiterà il centro EY Wave Space all’interno dell’area 2071 a Dubai. Il progetto, promosso dal colosso Ernest & Young, è un centro interamente dedicato all’innovazione. Si tratta di un hub all’interno del quale ricercatori, start-up e aziende rodate disporranno di tutti i mezzi più avanzati, delle infrastrutture e del network necessari per rendere più vicino il prossimo futuro. Il Wave Space è il primo del suo genere in Medio Oriente e Nord Africa ed entrerà a far parte della rete globale di centri EY dedicati alla crescita e all’innovazione. In sinergia con l’area 2071 di Dubai, con i soci fondatori e con l’intero ecosistema aziendale Dubaino, EY si pone l’obiettivo di risolvere i problemi che riguardano le aziende e la società, con particolare attenzione alla felicità dei cittadini e allo sviluppo di un ambiente immersivo che incoraggi collaborazione e co-creazione. L’apertura è prevista per il mese di settembre.

 

Innovazione a Dubai: il centro “Onda”

Commentando l’annuncio, Abdul Aziz Al Jaziri, vice amministratore delegato della Dubai Future Foundation, ha dichiarato:

“L’hub EY per Wave Space sarà una piattaforma chiave per trovare soluzioni innovative basate su tecnologie future, in linea con la visione dell’Area 2071, che vede (o prevede) gli Emirati Arabi Uniti diventare la nazione leader del mondo entro il 2071. La collaborazione con EY vuole espandere le sue partnership per diventare il principale hub e incubatore di future aziende tecnologiche, start-up, servizi e laboratori intelligenti a livello internazionale. L’intero progetto è assolutamente in sintonia  con la strategia nel campo dello sviluppo dell’intelligenza artificiale degli Emirati Arabi Uniti, per migliorare le prestazioni del governo in vari servizi, settori e progetti infrastrutturali futuri “.

EY lavorerà fianco a fianco delle realtà del centro per affrontare le sfide più importanti, per prosperare nei mercati attuali, ma soprattutto per innescare la quarta rivoluzione industriale. Il Wave Space di Dubai fa parte dell’investimento multimilionario di EY che presenta già oggi 16 hub di punta situati negli hotspot più innovativi del pianeta. In tale ambiente è possibile dedicarsi con la massima efficienza alla comprensione dell’innovazione dirompente e alla sua applicazione a livello governativo, aziendale e sociale in generale.

Il centro ha una gamma di specializzazioni tecnologiche e settoriali che si svilupperanno per rispondere al meglio alle specifiche esigenze del territorio, tenendo conto anche del fattore geografico, elemento molto importante per chi opera in quast’area. Team dedicati e professionisiti multidisciplinari saranno ospitati da quella che possiamo definire essere la casa per tutti i talenti digitali, analitici e innovativi. Dubai sarà interconessa con la rete globale che accoglie attualmente 260 mila persone in tutto il mondo in diversi settori industriali.

 

Dubai sempre in prima fila per il futuro

Nell’ultimo anno, sono davvero tantissime le iniziative che il governo di Dubai ha sostenuto, o realizzato e promosso direttamente, rivolte al futuro. L’innovazione a Dubai sta diventando qualcosa di più di un trend o di una visione. Raccoglie menti, lavoratori e ingenti investimenti. È palese ormai quanto i dirigenti di questo paese siano convinti che l’innovazione sia la chiave per un futuro di prosperità e, allo stesso tempo, l’unica strada che a breve garantirà inevitabilmente un vantaggio competitivo internazionale. Invito tutti gli scettici a ragionare su un dato di fatto: le più grandi multinazionali stanno versando miliardi su miliardi nella ricerca. Un motivo buono ci sarà. Personalmente spero che anche l’Europa e l’Italia si decidano a seguire l’esempio di EY e di Dubai, prima che il futuro sbatta contro i loro nasi con la forza violenta della realtà.