Il Dubai Legal Affairs Department offre servizi gratuiti

Grazie a un’iniziativa del Dubai Legal Affairs Department oltre 3 mila avvocati e consulenti legali offriranno servizi pro-bono al pubblico attraverso una piattaforma intelligente realizzata su misura. Il dipartimento ha lanciato il portale durante il Dubai International Government Achievements Exhibition. Questa piattaforma intelligente fa parte del piano del dipartimento per promuovere il lavoro volontario e offrire così tutela e consulenza ai cittadini. La notizia è troppo importante per non dedicarci un articolo: di fatto dei servizi che solitamente, in qualsiasi paese del mondo, costano tantissimo, a Dubai verranno offerti gratuitamente. L’ennesima dimostrazione di come il governo abbia a cuore i residenti e desideri aiutarli sotto ogni aspetto. Naturalmente, chi gioverà maggiormente di questo progetto sono le persone che appartengono alla fascia più povera della popolazione.

 

Il perché della scelta: un atto di carità

L’iniziativa è stata ispirata dalle direttive della leadership visionaria degli Emirati Arabi Uniti, guidata dal Presidente  Shaikh Khalifa Bin Zayed Al Nahyan e dallo sceicco Mohammad Bin Rashid Al Maktoum, Vicepresidente e Primo Ministro degli Emirati Arabi Uniti e Sovrano di Dubai . II servizi legali pro bono hanno lo scopo di promuovere la cultura della carità  in tutti gli Emirati Arabi Uniti. Il momento è particolarmente appropriato in quanto il 2018 è stato dichiarato “Anno di Zayed” per commemorare il padre fondatore, che in passato ha collocata la carità tra i valori supremi da rispettare e applicare. Il lancio della piattaforma intelligente fa parte di una strategia globale adottata dal dipartimento che stabilisce un canale permanente di comunicazione tra studi legali e popolazione, in particolare verso le persone che non possono permettersi di pagare per servizi legali.

 

Come funziona la piattaforma

L’obiettivo del Dubai Legal Affairs Department è fornire un meccanismo chiaro e semplice per ottenere consulenza legale in modo innovativo e garantire ai cittadini l’accesso a un ampio database di servizi legali pro bono erogati da studi con esperienza in varie discipline giuridiche. La piattaforma intelligente  consente alle società di avvocati e di consulenza legale di partecipare registrando i loro dati, le loro discipline legali e le fasce orarie durante le quali sono disposti a offrire servizi pro bono al pubblico. Per utilizzare la piattaforma, i membri del pubblico devono accedere al sito, scegliere la lingua e il metodo di comunicazione preferiti e determinare la disciplina legale in cui cercano aiuto. Sulla base di tali informazioni, la piattaforma mostrerà un elenco di opzioni e le fasce orarie disponibili per fornire i servizi.

 

Innovare pro bono

In pochi lo sanno, ma l’Emirato di Dubai è da sempre molto attivo nel sociale. Sono numerose le associazioni che operano in direzione dell’aiuto alle persone meno abbienti. Aspetto che ancora in meno conoscono è che gli enti più efficaci e operosi sono formati da donne. Allo stesso tempo, da sempre, la vision di Dubai sostiene che l’innovazione a 360° sia uno dei fattori chiave per la crescita e la diffusione del benessere a livello orizzontale. La piattaforma lanciata dal Dubai Legal Affairs Department è il risultato della somma di questi due principi base e dimostra che politiche, strumenti e servizi innovativi portano con sé davvero il potenziale di cambiare il futuro in meglio. Bisognerebbe fare uno zoom out per capire che Dubai, in particolare negli ultimi anni, sta concentrando gli sforzi per utilizzare tecnologie e innovazione per aumentare l’accessibilità della popolazione ai servizi in generale. Questo è il vero segreto della vision, rendere disponibile ai molti ciò che era privilegio dei pochi. Una sorta di democratizzazione del benessere: penso che il fatto che questa democratizzazione sia stata applicata prima da un emirato che da uno stato democratico debba far riflettere molto.