Dubai a piedi: cosa vedere passeggiando nell’Emirato

La bellezza delle cose che si possono vedere girando le strade di Dubai a piedi è davvero difficile da descrivere. Tantissime delle persone che arrivano in città sono in viaggio d’affari e si spostano quasi sempre in taxi; i turisti sono presi da tour guidati e da tabelle di marcia serratissime per vedere il più attrazioni possibili. Così in pochi godono di una passeggiata nell’Emirato più bello del mondo: anche questa è un’esperienza mozzafiato. Vivo a Dubai ormai da molti anni e posso affermare con certezza che dedicare un po’ di tempo per fare quattro passi a Dubai è un’attività che deve essere riscoperta. Per questo motivo ho deciso di scrivere un articolo per dare consigli e per vivere al massimo Dubai a passo d’uomo.

 

Dubai vecchia

Questo è il posto, nel quartiere Al Fahidi, in cui si può trovare la più antica galleria del vento, il primo sistema di refrigerazione climatica domestica mai creato dall’uomo, costruita con pietra, gesso, teak, sandalo e legno di palma. Osservando con attenzione le case si può notare come gli edifici e i cortili siano stati costruiti in un modo particolare, quasi a forma triangolare, per impedire agli sguardi curiosi dei vicini di entrare nelle case. In questo quartiere si possono incontrare arte, cultura, cibo (assolutamente da provare il famoso hamburger di cammello) e tradizioni. Passando tra le strette viuzze si arriva al Dubai Museum, dove sono in permanente i mestieri delle origini della città, primo tra tutti la pesca alle perle. Uscendo si può proseguire lungo la “strada indù”, lungo la quale i venditori ambulanti animano l’atmosfera con vestiti scintillanti e spezie.

 

Street food

In pochi sanno che questa è la città dello street food. Non c’è niente di meglio che andare per Dubai a piedi sgranocchiando uno spuntino tradizionale. I percorsi in questo senso sono moltissimi: personalmente, suggerisco il Middle Eastern Food Pilgrimage (pellegrinaggio alimentare del medioriente) che permette di sperimentare le diverse culture culinarie anche con guide che mettono in guardia da potenziali fregature durante l’acquisto di spezie o caffè.

 

Panorami da sogno

Il Shuga Photographie tour è un percorso che accompagna nelle più belle viste dell’emirato. La cosa interessante è che la guida è un esperto fotografo che spiega ai partecipanti come realizzare scatti che immortalino tutta la bellezza dei paesaggi visitati. Nell’itinerario diversi skyline, The Palm, il Creek e molto altro ancora.

 

Business Bay

A chi me lo chiede, consiglio sempre di farsi una camminata a Business Bay. Questo nuovo quartiere di Dubai sorge intorno al prolungamento artificiale del Creek ed è una vera meraviglia. Edifici moderni, terrazze, locali alla moda e lungo fiume dove i grattacieli immergono i piedi nelle acque. Oggi è uno dei quartieri più alla moda ed esclusivi dell’Emirato e offre intrattenimenti dal giorno alla notte. Proprio qui si trova il Billionaire di Flavio Briatore (ottimo sia per cenare che per ballare).

 

Dubai Design District

È obbligatorio, per chi scegliere di attraversare Dubai a piedi, passare per il Dubai Design District. Questo quartiere è famoso per le sue strutture a nido d’apache ospitano una serie incredibile di negozi e gallerie. È uno spazio artistico camaleontico dove si esprimono giovani artisti, artigiani e designer. Numerosi spettacoli e rappresentazioni non convenzionali vengono messe in scena ogni settimana.

 

Facciamo una pausa

Ovviamente un articolo non basterebbe per descrivere tutto ciò che si può vedere andai do per Dubai a piedi. Quello sopra è un primo elenco per dare qualche idea alternativa a chi visita l’Emirato e vuole uscire un po’ dai soliti tour turistici. Sicuramente in futuro continuerò questa passeggiata dando a tutti i miei lettori ancora più consigli e suggerimenti che difficilmente si possono trovare.