Multa a Dubai? Tranquillo è l’anno della tolleranza

Chi ha preso una multa a Dubai può tirare un sospiro di sollievo. La Dubai Police ha annunciato che per tutto il 2019 verranno applicati sconti agli automobilisti poco attenti che hanno (più o meno involontariamente) infranto il codice della strada. In sostanza è un bel taglio su tutte le multe. In un certo senso ricorda un po’ quello che è successo in Italia (ogni riferimento alla Pace Fiscale è puramente casuale), solo che ha Dubai lo sconto non è applicato per ragioni politiche o per accaparrarsi voti ma perché il 2019 è l’Anno della Tolleranza

L’iniziativa

Da febbraio di quest’anno verranno applicati sconti alle contravvenzioni che possono variare dal 25% fino al 100%! C’è però una condizione: chi gode dello sconto non deve commettere alcuna infrazione per un determinato periodo durante l’anno prossimo. L’applicazione è scalare. Riporto qua sotto le indicazioni comunicate dalla Dubai Police. Lo sconto si applica su tutte le multe accumulate in queste con queste modalità

  • Riduzione del 25%: può ottenerla chi non ha commesso infrazioni per 3 mesi consecutivi
  • Riduzione del 50%: può ottenerla chi non ha commesso infrazioni per 6 mesi consecutivi
  • Riduzione del 75%: può ottenerla chi non ha commesso infrazioni per 9 mesi consecutivi
  • Riduzione del 100%: può ottenerla chi non ha commesso infrazioni per 12 mesi consecutivi

Come funziona

Facciamo un esempio per capire meglio come funziona questa nuova iniziativa. Immaginiamo di aver accumulato più di una multa a Dubai, diciamo 5 mila aed. Se a partire da febbraio 2019 non commettiamo ulteriori violazioni del codice della strada per 3 mesi, ci verrà applicato uno sconto pari a 1250 aed (il 25% del totale). Se continuiamo a non prendere multe per altri 3 mesi (quindi per un totale di 6 mesi consecutivi), riceveremo uno sconto di 2.500 aed (pari al 50% del totale). Se facciamo i bravi per 12 mesi consecutivi, l’intero debito viene annullato.

Attenzione però: gli sconti vengono applicati solo ed esclusivamente ai veicoli di proprietà, non alle auto aziendali o a quelle prese a noleggio. Altra eccezione: chi trascorre un periodo superiore a 90 lontano da Dubai, non può beneficiare dell’iniziativa.

Tolleranza a tutto tondo

Ormai ci siamo abituati, quando si parla di tolleranza e flessibilità da queste parti si fa sul serio. Anche se applicare questo concetto a chi ha preso una multa a Dubai a prima vista può sembrare un po’ forzato, in realtà non lo è. C’è qualcosa di profondo e importante da comprendere. L’impegno del governo in queste tematiche è costante da diverso tempo ormai. E lo è perchè si è consapevoli del fatto che certi principi e certi valori siano fondamentali per il successo, anche economico, di un paese. Spesso, in giro per il mondo, si parla tanto di tolleranza, accettazione e perdono, ma poi non c’è nessun riscontro nei fatti. A Dubai è il governo a dare per primo l’esempio. Ok, stiamo parlando di una multa a Dubai, forse è una cosa piccola. Ma è grazie alle cose piccole che si cambia il mondo, e sono proprio le cose piccole quelle che ci fanno sentire a casa.