Dubai International film festival: scopriamolo insieme.

Il Dubai International Film Festival, conosciuto anche con l’acronimo DFF, è il più importante festival cinematografico non solo di Dubai ma anche di tutti gli Emirati Arabi Uniti. Nato nel ormai lontano 2004, questo evento si è dimostrato essere un vero e proprio trampolino di lancio internazionale per registi e attori arabi ed ha contribuito molto a diffondere la cultura cinematografica nell’intero Middle Est. Il festival si svolge sotto il patrocinio personale dello Sceicco Mohammed Bin Rashid Al Maktoum, vice presidente degli UEA e ruler di Dubai: è un evento assolutamente no-profit, prodotto, diretto e organizzato dal Dubai Entertainment & Media Organization.

 

Dentro il DIFF

Il quartier generale e la casa del DIFF è il famosissimo Medinat Jumeirah, fin dalla prima edizione. Durante lo svolgimento dell’evento sono davvero centinaia gli appassionati di cinema, gli attori, registi, sceneggiatori e addetti ai lavori che vengono a Dubai per partecipare al festival in questa meravigliosa ed esclusiva location e, naturalmente, per assistere alle proiezioni. Mediamente vengono proiettate oltre 100 pellicole, molte delle quali in prima visione assoluta, tra film, documentari e cortometraggi provenienti da tutto il mondo. Al DIFF sono ad ogni edizione presentare le novità cinematografiche del mondo arabo introducendo e presentando i nuovi talenti del settore nel campo della regia e della recitazione. Piccola curiosità: nel 2015, è stato proiettato anche come pellicola di rilevanza internazionale “la Giovinezza” del nostro Paolo Sorrentino. Uno dei momenti più caldi dell’intero evento è la premiazione dei Muhr Awards, un importante riconoscimento (sarebbe l’equivalente degli Oscar Americani) che premia il miglior regista, attore, cortometraggio e così via.

 

Dove vengono proiettati i film?

Le proiezioni dei film in gara e non avvengono in quattro location mozzafiato, in pieno stile Dublino: Medinat Arena, Madinat Theatre, Mall of Emirates e The Beach (la spiaggia di Dubai Marina). La Medinat Arena è un’imponente sala cinematografica costruita appositamente per ospitare le pellicole del Dubai International Festival, mentre Medinat Theatre è un teatro moderno davvero evocativo e prestigioso. Ma gli appassionati di cinema possono gustarsi i film del Dubai Film Festival anche al multisala VOX del Mall of The Emirates, un cinema con 24 sale che offre le migliori tecnologie in fatto di proiezione e un comfort ideale, per dare agli ospiti le condizioni ideali per ammirare i film messi in proiezione. L’ultimo dei 4 spazi è anche il più originale: la spiaggia The Beach, che ogni anno diventa il cinema all’aperto più grande della regione. Localizzata lungo la costa di Dubai Marina, The Beach è l’essenza di Dubai: urbana e cosmopolita, calorosa e accogliente.

 

Dubai Film Market

La diffusione dei progetti culturali è da sempre un’importante obiettivo del governo di Dubai e dello Sceicco in persona. Per aumentare la produzione e la diffusione del cinema arabo, il Dubai International Film Festival ha lanciato parallelamente quest’anno il progetto Dubai Film Market: una piattaforma creata appositamente per implementare la visibilità dei film del Medioriente nei mercati internazionali. Ad oggi, il progetto Dubai Film Market ha promosso oltre 270 pellicole ed è riuscito a portare i film più acclamati dalla critica del festival nelle sale cinematografiche di tutto il mondo. Di fatto è la piattaforma cinematografica più importante dell’industria cinematografica degli Emirati Arabi Uniti e rappresenta una porta d’ingresso in uno dei nuovi mercati emergenti del settore. Con una partecipazione annuale di 2500 dirigenti provenienti da oltre 65 paesi del mondo, il Dubai Film Market è il luogo perfetto per stringere affari, accordi e collaborazioni perché offre una visibilità eccellente per acquirenti, venditori, fornitori e professionisti del mondo del cinema.

Che dire, con il Dubai International film festival ancora una volta Dubai si conferma essere il punto di incontro tra il mondo occidentale e orientale, un luogo dove le culture entrano in contatto, un canale per la diffusione internazionale e, ovviamente, un esempio per tutti.