Canale di Dubai: arrivano le case sull’acqua.

Il canale di Dubai è una meta turistica praticamente obbligatoria. Oltre essere un’attrazione è anche una pietra miliare della storia dell’Emirato. Attraversa la tradizione fino ad arrivare (grazie all’intervento dell’incredibile ingegneria civile) ai piedi dei grattacieli. Sulle sue sponde e lungo il suo corso scorrono passato e presente. Ed è proprio sul canale che l’ultima novità del Real Estate di Dubai ha messo le fondamenta: sono arrivate le prime case sull’acqua, realizzate da Business Properties Group, a Marasi Business Bay. Naturalmente, come solito da queste parti, non stiamo parlando di esotiche palafitte. Scopriamo insieme il progetto.

 

Case sull’acqua a Business bay

Il progetto del famoso gruppo immobiliare riguarda l’intera Marasi Business Bay del canale di Dubai. Verranno costruite case sull’acqua innovative e all’avanguardia con piscine e tutti i comfort. Saranno circondate da ristoranti galleggianti, un parco, un molo e un porto realizzato ad hoc che potrà ospitare fino a 800 imbarcazioni. Di fatto vedremo favolosi Yacht ormeggiati nel centro della città. Costo totale del progetto: 1 miliardo di Dihram (circa 250 milioni di euro). Riguardo all’esclusività della location, basti sapere che Lonely Planet (editore delle più famose guide turistiche del mondo) ha classificato la Business Bay come uno dei quartieri più imperdibili a livello internazionale.

 

Una soluzione per il traffico

Non solo case. L’idea è quella di sfruttare le acque del canale di Dubai anche per superare il problema del traffico, che aumenta di pari passo alla crescita della città nonostante le strade a 7 corsie. A novembre verranno aperte nove nuove stazioni marittime: quattro a Business Bay e 5 lungo il resto del canale. Da Deira, Dubai Marina fino ad arrivare a Jumeirah, le persone potranno viaggiare su traghetti, taxi d’acqua e, immancabili, in yacht.

 

Real Estate di Dubai: business d’avanguardia

Il progetto non è di certo né un vizio né una sorta d’esibizionismo. Tutt’altro. Il Real Estate di Dubai è il secondo al mondo e sviluppa le migliori performance del pianeta. Dal 2008, anno della crisi internazionale, il settore è cresciuto a dismisura in gran parte grazie alle iniziative governative che hanno aperto le porte ai capitali esteri e varato numerosi leggi atte a tutelare e proteggere imprenditori e capitali stranieri. Ad oggi sono diverse le zone della città, fino a poco tempo fa considerate limitrofe e poco interessanti, che stanno vivendo di nuovo splendore fatto di infrastrutture all’avanguardia, comodi trasporti pubblici, case, scuole, centri commerciali e sviluppo urbanistico. La domanda è crescente in tutte le fasce di mercato, anche per i redditi più modesti esistono soluzioni assolutamente bellissime.

 

Opportunità sì ma con i giusti consigli

Non c’è certo bisogno di leggere un analisi di mercato per capire che gli immobili di lusso hanno una grandissima richiesta: più sono esclusivi, più aumenta la domanda. Il progetto delle case sulle acque del canale di Dubai ha generato molto eco ma è solo uno tra tanti. Si potrebbero elencare le torri residenziali di Palm Jumeirah, le Jumeirah Beach Residence o le nuove comunità di Dubailand. L’accelerazione immobiliare non riguarda solamente gli immobili residenziali ma anche quelli ad uso ufficio o commerciali. Per un imprenditore straniero o un investitore che intende delocalizzare il portafogli, il Real Estate di Dubai rappresenta un’interessante opportunità di profitto. Il rischio però c’è sempre per chi non conosce l’Emirato. Sono purtroppo tante le segnalazioni di miei clienti che lamentano di essersi fidati di sedicenti broker o agenti che dicevano di essere esperti ma alla fine hanno propinato affari poco convenienti se non fregature.

OutstandingLife è sempre pronta a dare supporto a tutti i lettori del blog, anche se solo per un consiglio o chiarire un dubbio. Quindi, per chi volesse, prima di prendere una decisione affrettata, contattatemi su Fb o scrivetemi una mail, mi raccomando.