Shopping a Dubai: arriva l’app contro i fake

Fare shopping a Dubai è una delle attività più diffuse tra i visitatori dell’Emirato. Nei grandi mall della città si possono trovare negozi dei brand famosi così come quelli di marchi più economici. Nelle strade e nei veri mercati sono presenti prodotti per tutti i gusti e per tutte le tasche. Purtroppo, come succede in tutte le altre parti del mondo, anche qui il rischio imbroglio c’è. La merce contraffatta è un vero pericolo per chi compra in buona fede. Ma Dubai, si sa, a certe cose tiene molto e anche in questa direzione si è mossa con una fantastica iniziativa: un app mobile che garantisce acquisti sicuri. Visto che molti dei lettori del mio blog nelle prossime settimane viaggeranno da queste parti, mi sembra interessante e utile scoprire insieme come funziona.

 

Montaji: l’app anti fake

Proprio lunedì appena passato, il comune di Dubai ha lanciato un sistema intelligente e integrato per garantire l’autenticità dei prodotti nello shopping a Dubai. Si chiama Montaji ed è disponibile già da ora come app mobile scaricabile dai principali store online o dal portale comunale, www.dm.gov,ae. Studiata e progettata inizialmente per prodotti sanitari, cosmetici, detergenti, profumi e più in generale per tutti i prodotti che potrebbero presentare un rischio per la salute, Montaji amplia il suo raggio d’azione progressivamente anche verso altri settori. Per capire meglio come funziona, riporto sotto le parole del Dott. Nasee Mohammed Rafee, responsabile della sezione sicurezza dei prodotti al consumo:

“Quando un consumatore ha dubbi riguardo un prodotto, gli basta inserire il nome o il codice a barre nell’app Montaji per verificarne la provenienza e i dettagli e può sapere se il prodotto in questione sia registrato nel sistema, quindi sicuro”.

I consumatori che, grazie all’ app, identificano qualche irregolarità o prodotti contraffatti, possono segnalare il falso chiamando l’ufficio comunale al numero 800900.

 

Shopping a Dubai: tra due mesi ancora più sicuro

Pare che nel giro di due mesi sarà già disponibile un upgrade dell’app per la lettura dei codice a barre tramite smartphone. Ma c’è di più. Infatti, il sistema diventerà nel tempo sempre più personalizzato. L’utente potrà inserire le sue caratteristiche come ad esempio allergie o anche semplici preferenze e l’app segnalerà in modo automatico quali prodotti evitare anche se registrati. Oppure, per le donne in dolce attesa, Montaji indica cosa è più sicuro comprare per il benessere di mamma e futuro bebè. Considerando la mole gigantesca di prodotti che ogni giorno entrano in commercio nell’Emirato (voglio ricordare che il porto di Dubai ha da poco superato come scambi commerciali quello di Hong Kong), una tutela avanzata è assolutamente necessaria e il governo, con questa iniziativa, compie un importantissimo passo in avanti.

 

Dubai: hub merci mondiale.

Le statistiche ufficiali parlano chiaro: nel 2016 sono transitate qualcosa come 755 mila tonnellate di merce commerciabile nell’Emirato di Dubai. I prodotti registrati a metà 2017 sono stati 65.224. Solo il mercato della cosmetica ha generato 21 miliardi aed l’anno scorso. Le provenienze di questi prodotti sono le più disparate e, come ovvio che sia, la qualità e la sicurezza non sono sempre certe. Il governo di Dubai da diverso tempo ormai tutela il consumatore, così come l’imprenditore o l’investitore, avviando agenzie, sistemi e addirittura ministeri che hanno l’unico scopo di abbattere totalmente le componenti di rischio, sia per quanto riguarda la tutela economica che la persona. Insomma, a Dubai la correttezza, il benessere e la qualità della vita vengono prima di tutto. Montaji è l’ennesima prova di come la vision dello Sceicco Bin Rashid Al Maktoum sia più che mai concreta e soprattutto applicabile. Tutto ciò che orbita all’interno dell’universo di Dubai, nel breve periodo, diventerà sicuro al 100%.