Opportunità di lavoro a Dubai: le figure più richieste nei prossimi anni

Tocco spesso questo argomento negli articoli del mio blog perché le opportunità di lavoro a Dubai sono il motivo principale che spinge imprenditori, professionisti ma anche operai specializzati e camerieri a delocalizzare e trasferirsi nell’Emirato. Dopo i disagi finanziari del 2008, Dubai ha vissuto (e sta vivendo tuttora) una stabile e costante crescita sia per quanto riguarda l’economia, che per i mercati, compreso quello del lavoro. Lo scenario è in continua evoluzione grazie agli investimenti governativi e al flusso di capitali stranieri. Nelle prossime righe darò qualche consiglio in base alle previsioni degli analisti che hanno già identificato i trend dei prossimi anni.

 

Opportunità di lavoro a Dubai: Expo 2020

Parlando di futuro e di opportunità di lavoro a Dubai, non potevo che cominciare dall’Expo 2020. Sono attesi più di 25 milioni di visitatori e l’Emirato è in pieno fermento per l’avvicinarsi della data di questo palcoscenico internazionale. Oltre che alle job position relative ai settori dei servizi, della ristorazione e dell’hospitality, che si stanno preparando ad accogliere l’enorme massa di turisti, sono ricercate moltissimo le figure di project manager per portare a compimento le numerosissime iniziative attivate per l’occasione. In particolare voglio segnalare che diversi interniship program sono disponibili per chi ha meno di 28 anni.

 

Parchi a tema

Anche se potrebbe non sembrarlo, i parchi a tema sono uno dei principali motivi del successo del settore turistico. Bollywood ParkLegoland, Riverland e Motiongate sono solo alcune delle strutture, costruite una adiacente all’altra, che rappresentano ad oggi la più grande area tematica del Medioriente con più di 25 milioni di metri quadrati. Figure come animatori, cantanti, attori ma anche artisti e performers sono ricercatissime. È proprio il caso di dire che le opportunità di lavoro a Dubai sono davvero aperte a tutti.

 

Energia Nucleare

Il governo dell’Emirato attualmente sta puntando molto sulle energie alternative, in particolare sul nucleare. L’ENEC (Emirates Nuclear Energy Corporation) ha diverse posizioni aperte per ingegneri, amministrativi, contabili e altre figure di alto profilo. L’obiettivo è sviluppare energia nucleare, pulita e sicura non solo a Dubai ma in tutti gli Emirati Arabi Uniti, infatti alcune delle opportunità lavorative sono presso il Barakah Nuclear Power Plant (BNPP), fuori dai confini dubaini.

 

Sanità

Settimana scorsa ho descritto il fenomeno del turismo medico nell’Emirato. Oggi voglio parlare della grande opportunità di lavoro a Dubai che rappresenta. La maggior parte delle strutture ospedaliere sono private e offrono servizi d’eccellenza e amenities. Ne consegue che le opportunità lavorative che ne conseguono siano di diversa natura. Gli ospedali come il Dubai Healthcare City e l’American Hospital Dubai postano gli annunci direttamente sul loro sito web… consiglio a tutti gli interessati di tenerli sempre ben monitorati.

 

Scuola

Il 90% della popolazione dell’Emirato è expat, ormai lo sappiamo bene. Una delle naturali conseguenze è la moltitudine di International School, università e college sul territorio. La professione d’insegnante  è quindi un’opportunità di lavoro a Dubai molto concreta. Il British Council offre training specifici per i candidati stranieri interessati a trasferirsi.

 

Oil, Gas, ingegneria e costruzioni

Anche se Dubai non estrae direttamente petrolio, il mercato delle consulenze nel settore è molto attivo. Sia per quanto riguarda l’impiantistica, che l’ingegneria e le nuove costruzioni, i nuovi progetti sono centinaia e i piani per i prossimi dieci anni prevedono un ampliamento impressionante delle infrastrutture. Consulenti e project manager sono richiestissimi. Basti pensare che solo Ramboll, la famosa azienda di consulenze nel settore Oil, ha sul territorio più di 500 professionisti attivi.

 

Conclusioni: opportunità di lavoro a Dubai un po’ per tutti

Non credo serva nessuna analisi approfondita per evidenziare il fatto che le opportunità di lavoro a Dubai varino tantissimo: dal ballerino all’ingegnere, passando per gli insegnanti e gli infermieri. Credo che un mercato del lavoro di questo tipo non possa che essere l’effetto non solo di un’economia ricca e di una finanza dinamica, ma anche di politiche attive sia in campo business che sociale. L’espansione che Dubai sta vivendo in questo momento a soli 9 anni dalla crisi nera che ha travolto l’Emirato è qualcosa di incredibile. Ma decisamente non è un miracolo: è il frutto di duro lavoro, di una mentalità visionaria e di una scommessa sul futuro.