Dubai Sylicon Oasisy: la smart freezone del futuro

Come preannunciato settimana scorsa, oggi andiamo avanti nel nostro viaggio attraverso le Freezones di Dubai parlando di Dubay Sylicon Osasis, una delle più innovative zone franche dell’Emirato. Infatti, punto di forza e caratteristica principale è l’orientamento allo sviluppo delle innovazioni e delle tecnologie (il nome rievoca quello della Sylicon Valley americana). Fondata nel 2006 la Dubai Sylicon Oasis ha come main focus ufficiale lo sviluppo di aziende che operano nell’ambito delle tecnologie telefoniche, internet, data center, software. Tuttavia le porte di questa Freezones sono aperte ad ogni tipo di business, dalla giurisprudenza all’industria elettrica. Lo stesso Sceicco Mohammed Bin Rashid Al Maktoum, parlando della vision della DSOA, l’authority della Sylicon Oasis, ha dichiarato:

L’obiettivo è rendere la Dubai Sylicon Oasis uno dei principali centri mondiali per lo sviluppo dell’innovazione avanzata.

 

Dubai Sylicon Oasis: tipi di società e licenze

Nella Freezones DSO è possibile aprire 4 tipologie di società:

  • Branch
  • Free Zone Establishment (FZE)
  • Free Zone Company (FZCO)
  • DED registered companies

Come specificato nel paragrafo precedente, questa zona franca è dedicata all’innovazione tecnologica. Per incentivarne lo sviluppo, l’authority mette a disposizione 5 tipi di licenze, 3 standard e due speciali:

Licenze standard:

  • Servizi
  • Commercio
  • Industriale

 

Licenze speciali:

Business Operation Permit: è un permesso speciale per utilizzare anche all’interno della freezone una licenza rilasciata dal Dubai Land Department.

Entrepreneurial Business Licence: è una licenza dedicata ai giovani imprenditori che fanno parte del DSO incubator program, un programma che incentiva lo sviluppo di nuove realtà attraverso agevolazioni economiche, costi ridotti, assistenza e servizi dedicati.

Il processo di set up per un’attività nella Dubai Sylicon Oasis, come facile intuire, è decisamente veloce e semplice. Infatti si può diventare operativi in soli 10 giorni lavorativi, dopo aver presentato la documentazione richiesta, pagato le relative fees e firmato l’agreement con l’authority.

 

Facilities e Servizi: Sylicon Park

Oltre che alle facilities comuni a tutte le Freezones dell’Emirato, come i business center a basso costo, le infrastrutture innnovative e la veloce burocrazia per l’ottenimento di visa per i dipendenti, la Dubai Sylicon Oasisy ha creato il progetto Sylicon Park. Con una superficie di oltre 150 mila metri quadrati, sarà la prima Smart City di Dubai ad offrire facilities che si basano su sei pilastri fondamentali: life, society, mobility, economy, governance and environment. Il concept del Sylicon Park è la convinzione che un ambiente pro attivo, con un alta qualità della vita, attrezzato con servizi e strutture d’avanguardia, sia il driver migliore non solo per lo sviluppo di nuove realtà societarie ma anche per la creazione di sinergie vincenti, più etiche, trasparenti e produttive. In particolare la smart city sarà così strutturata:

  • 71 mila metri quadrati di uffici
  • 25 mila metri quadrati di area commerciale
  • 46 mila metri quadrati di area residenziale
  • 115 business hotel
  • Decine di facilities ad alto valore

Si prevede che il progetto verrà terminato e completato per fine 2018, quindi manca davvero pochissimo.

 

La forza del network

Nella Dubai Sylicon Oasis per sviluppo del network non s’intende solo come un insieme di relazioni personali e di business. Stiamo anche parlando di vere e proprie piattaforme di comunicazione per il data networking alle quali gli imprenditori possono accedere senza nessun tipo d’investimento perchè messe a completa disposizione dell’autority. Le infrastrutture, la velocità e la portata della connessione e del network sono assolutamente adattabili alla dimensione necessaria dalla singola azienda.

 

Il supporto del governo

Il Governo di Dubai, come noto, sta scommettendo molto sullo sviluppo delle tecnologie e delle innovazioni come parte fondamentale della vision dell’Emirato. L’intero processo che si dirama in incentivi, infrastrutture, agevolazioni fiscali, e supporto al business, attirerà nella regione circa 180 milioni di persone nei prossimi 3 anni.

Per salutare, voglio rivelare un aspetto che in pochissimi conoscono ma che è di fondamentale importanza per gli imprenditori del settore IT e delle nuove tecnologie in generale. Dubai offre una grande protezione alla proprietà intellettuale. Nel 1992 è stata introdotta una legge federale specifica (numberi 37, 40 e 44) per la tutela nei confronti di frodi e pirateria. Per comprenderne l’efficacia, basti pensare che tale legge è così restrittiva che non ha pargoni se non nel corrispettivo statunitense (paese che è noto per questo tipo di politiche).

Insomma la Dubai Sylicon Oasis è la sintesi perfetta tra mentalità business-oriented, sviluppo tecnologico e qualità della vita. Consiglio caldamente a tutti gli imprenditori che stanno valutando di delocalizzare a Dubai di tenerla fortemente in considerazione.