Vestirsi a Dubai: il segreti del dress code

Una delle informazioni più ricercate dagli stranieri che vogliono trasferirsi da queste parti è come vestirsi a Dubai. In particolare tra gli italiani è una domanda molto diffusa, d’altronde si sa, per noi lo stile è importante e ci piace vestirci sempre in modo adeguato alle varie occasioni. Credo che le perplessità nascano dal fatto che Dubai è un paese del Medioriente: l’idea che la gente in Italia ha di questa città è assolutamente parziale, basata unicamente su quello che i media fanno vedere in televisione, ovvero lusso, sceicchi, deserto. Ma Dubai è molto di più.
Per questo voglio finalmente sciogliere i dubbi e dare qualche dritta sul dress code da scegliere.

Vestirsi a Dubai: nightlife
Cominciamo dalla notte. I locali di tendenza si trovano per la maggior parte negli hotel e qui le donne possono sfoggiare in tutta tranquillità vestiti da sera, spacchi e tacchi da capogiro. Per i maschietti sempre meglio pantaloni lunghi e una bella camicia per evitare che il buttafuori vi consigli di andare in un altro posto con relativa figuraccia. Piccola parentesi: negli hotel sono consentiti il consumo e la vendita di bevande alcoliche.

Vestirsi a Dubai: tempo libero
Impossibile venire a Dubai senza farsi un giro negli immensi mall o nelle gigantesche multisala. Attenzione però, portatevi sempre un indumento che copra le spalle o anche una sciarpina leggera perché l’aria condizionata è davvero fredda. Quindi per evitare malanni, mal di gola e torcicollo nella borsa o nello zaino il maglioncino o la felpa non devono assolutamente mancare.

Dress code in ufficio
Negli uffici è preferibile avere un aspetto sobrio e formale. Quindi giacca e cravatta per gli uomini (come d’altronde nel resto del mondo). Per le donne, che hanno un’attenzione in più allo stile, la situazione si complica perché è gradita la gonna fino al ginocchio. La questione si può aggirare con un bel tubino (se portato bene è anche sexy) e con un tacco discreto. Per portare tutti in salvo c’è il Casual Thursday, giornata in cui sia uomini che donne possono andare in ufficio vestiti come preferiscono: jeans, scarpe da ginnastica o abbigliamento sportivo.

Spiaggia
Dubai è famosa per i grattacieli e le macchine di lusso. In pochi raccontano però che a Dubai il mare è fantastico e che non farsi un giro in spiaggia con i piedi nella sabbia bianca è un vero peccato. Qui vanno benissimo il bikini per le donne e i bermuda per gli uomini. Mi raccomando: il topless è assolutamente vietato. Inoltre è buon uso non andare a spasso per la città con il costume da bagno.

Come vestirsi a Dubai durante il Ramadan e Iftar
Tranquilli, le regole non cambiano durante il Ramadan, però è segno di rispetto nei confronti dell’Emirato dove si vive o che si sta visitando stare un po’ più attenti in questo periodo molto sentito dalla comunità Islamica.
Come vestirsi a Dubai: in fin dei conti cambia poco
Se ci fate caso, le indicazioni che vi ho dato non è che si discostino molto dalle scelte di buon gusto che adottiamo in Europa e in Italia. In fondo, cravatta in ufficio e mettersi una t-shirt addosso quando si cammina in centro più che regole sono degli atteggiamenti che dovremmo tutti mantenere in generale. Camminare a petto nudo in piazza non sarebbe visto di buon occhi neanche a Milano.
La vera cosa da tenere in considerazione quando si decide come vestirsi a Dubai è il clima. Qui quando il sole si alza, la temperatura sale di molto, quindi è meglio indossare capi e tessuti leggeri: coprirsi le spalle non salvaguarda solo il pudore delle donzelle… protegge anche da delle brutte scottature!