Animali a Dubai: quello che devi sapere

Il blog di OutstangingLife è aperto ormai da un paio di mesi. Abbiamo parlato di burocrazia, stile di vita, politica, economia, ma adesso non riesco proprio più a fare a meno di scrivere un articolo su un argomento che mi sta davvero a cuore: gli animali a Dubai.

Chi mi conosce sa quanto io ami i miei fedelissimi amici a quattro zampe. Tantissime persone hanno un rapporto speciale con i loro animali domestici, quindi, in caso di trasferimento nell’emirato e delocalizzazione, sono sicura che la questione sia per loro importante tanto quanto gli aspetti amministrativi e di business.

Per questo ho deciso di scrivere una piccola guida per dare le indicazioni fondamentali per portare con sé i propri animali a Dubai.

 

Animali a Dubai: regole per un trasporto senza problemi

La prima cosa da sapere è che non è consentito far entrare animali a Dubai che hanno meno di 3 mesi di vita. Durante il viaggio aereo, a meno che non siano falchi o cani per non vedenti, gli animali devono viaggiare come manifested cargo, quindi dentro la stiva. Cani e gatti per poter valicare i confini dell’Emirato devono essere stati vaccinati contro la rabbia da almeno 21 giorni. In ogni caso, tutti gli animali devono essere muniti di permesso di importazione.

Per non avere problemi, ogni animale deve essere inoltre dotato di:

  • Certificato sanitario
  • Libretto delle vaccinazioni
  • Microchip

Tutti i documenti per il viaggio possono essere fatti autonomamente (ma ovviamente OutstandingLife è a vostra disposizione anche per “togliervi questo incubo”): occorre compilare un modulo sul sito del “Ministry of Environment & water” e pagare on line, con carta di credito. Una volta registrati con i vostri dati , vi daranno una user name e password e potete procedere con la compilazione del format dove vi chiederanno dati del proprietario e del cane. Attenzione che ad un certo punto della compilazione vi chiederanno la scansione del passaporto: preparatelo in memoria del computer altrimenti dovrete interrompere la procedura! Una volta compilato tutto dovrete pagare on line.

Ricordatevi di stampare la ricevuta con numero di richiesta che dovrete conservare e presentare successivamente.

Molto importante: il pagamento povrà avvenire on line unicamente con una carta di credito emiratina.

 

Animali a Dubai: come è meglio comportarsi una volta arrivati

Adesso vedremo alcune regole di buon costume e consigli per garantire ai nostri animali a Dubai un soggiorno piacevole. Partiamo ricordando che in questa zona del mondo le temperature sono molto alte, per questo motivo è sconsigliabile lasciare i nostri amici a  spasso per lunghi periodi, in particolar modo durante l’estate, quando i termometri diventano incandescenti. Molto meglio godersi insieme l’aria condizionata. La legge non consente l’accesso a spiagge o parchi pubblici, come del resto in tanti altri paesi del mondo. La regola del rispetto prevede di non passeggiare con i cani vicino alle moschee e ai luoghi di culto. Infine, è bene sapere che alcune razze considerate aggressive non sono ammesse a Dubai: pit bull terrier o american pit bull terrier, tosa giapponese, dogo o mastiff argentino, fila o mastiff brasiliano, american staffordshire terrier, oltre che qualsiasi incrocio con una di queste razze o con il lupo.

 

Animali a Dubai: il rientro in Italia

Gli Italiani che possiedono animali a Dubai di certo non vogliono lasciarli soli quando rientrano per far visita al bel paese. Le regole per il trasporto nel volo di ritorno sono più o meno simili a quelle d’ingresso, con la differenza che in caso di animali di piccole dimensioni è possibile tenerli in cabina, ad eccezione dei voli Emirates. In Italia non è permesso introdurre animali che abbiano meno di tre mesi di vita o che non siano stati vaccinati contro la rabbia. Come nel primo paragrafo, bisogna essere dotati di microchip, certificato sanitario e libretto delle vaccinazioni.

Entro un mese dalla partenza, e non oltre, dovrete fare i richiami delle vaccinazioni annuali, fondamentale l’antirabbica. Una settimana prima della data di partenza, occorre compilare un modulo sul sito del “Ministry of Environment & water” e pagare on line, con carta di credito.

Dopo aver fatto le necessarie visite mediche dal vostro veterinario, dovrete andare al Cargo Village con l’animale e, dopo la  verifica dello stato di salute e dei documenti, vi verrà rilasciato un documento finale che si chiama ” Veterinary Health Certificate for live animals”.

Animali a Dubai: OutstandingLife è con voi!

OutstandignLife si occupa a 360 gradi di tutte le questioni, personali, burocratiche e di business, relative alle delocalizzazione nell’Emirato più famoso del mondo. Non poteva certamente mancare un servizio esclusivamente dedicato al trasferimento degli animali a Dubai. Sono i nostri inseparabili compagni, ci stanno vicino, regalano affetto ed emozioni. Pensare di incominciare una nuova vita senza di loro (almeno per me) è proprio inconcepibile!

Spero che l’articolo sia stato utile e approfitto per ringraziare tutti gli amici che seguono con costanza il blog: siete davvero tantissimi, grazie mille!