Vendere a Dubai: scopri le migliori opportunità del momento

Cosa vendere a Dubai rappresenta il punto di svolta per tutti coloro che vedono nell’Emirato una grande opportunità d’espansione del loro business. Moltissimi dei clienti di OutstandingLife si pongono (e mi pongono) questo quesito, quindi ho deciso di scrivere un articolo per dare la tanto ricercata risposta. I mercati di Dubai sono in fermento, certo, ma ovviamente alcuni trend vanno più di altri. Quindi, se sei interessato a scoprire quali sono i settori migliori da penetrare e soprattutto cosa vendere a Dubai con successo, continua a leggere con attenzione.

 

Vendere a Dubai: il mercato dei metallo preziosi

Gli Emirati Arabi Uniti, grazie alla ricchezza petrolifera, potranno godere di un alto reddito pro-capite per almeno altri cento anni. Dubai a questa certezza ne aggiunge un’altra, infatti è l’unico degli Emirati ad avere circa il 69% del PIL che deriva dai settori non-oil. Cosa significa? Vuol dire ricchezza e stabilità maggiore. Ciò si riflette, come sicuramente già saprai, su un benessere diffuso e, di conseguenza, un’alta domanda nei settori merceologici di alta qualità ed esclusivi. I metalli preziosi sono uno di questi. In particolare per quanto riguarda l’export italiano, dal 2013 in avanti abbiamo assistito ad un’impennata della domanda relativa all’orificeria-gioielleria. Pensare di vendere a Dubai queste materie prime, sia in forma grezza che lavorata, può essere un ottimo driver per l’internazionalizzazione della tua attività.

 

Vendere a Dubai: abbigliamento, pelli e pellicce

I prodotti Italiani, in generale, sono molto richiesti a Dubai per la loro qualità e l’esclusività intramontabile del Made in Italy. Abbigliamento e pelletteria sono sicuramenti due settori che la fanno da padrona. Non è però tutto oro quello che luccica. Mentre le grandi marche come Prada, Gucci, Cavalli, Dolce & Gabbana, Trussardi, Ferrè, Armani, Mariella Burani sono richiestissime e distribuite nei mall da importanti società, ad esempio Saks Fifth Avenue, Splash, Jashanmals, Bin Hendi, per i prodotti meno conosciuti, anche si di ottima fattura, è più difficile penetrare il mercato. Ovvio, non è impossibile e comunque le probabilità di riuscita ci sono. Un aspetto meno in evidenza, ma che forse è il più importante per chi decide di vendere a Dubai, è che la logistica dell’Emirato è sviluppatissima e molto efficiente. Se a questo uniamo la posizione assolutamente strategica, proprio dove si incontrano i mercati occidentali e orientali, la creazione di magazzini e uffici a Dubai potrebbe essere un’ottima soluzione per avvicinarsi anche ai mercati dell’est dell’Africa e dell’Ovest dell’Asia.

 

Vendere a Dubai: mobili

In particolare negli ultimi anni, il settore immobiliare di Dubai vive un momento di corsa alla costruzione. Più case uguale più arredamento. I mobili Italiani sono molto richiesti perché godono di un aurea (assolutamente giustificata) di prestigio. Questa condizione è alimentata dal fatto che i salari dell’Emirato sono in progressivo aumento, quindi gli arredi Italiani non sono più solo ricercati dalla popolazione ricca ma anche dalle altre fasce economiche che stanno aumentando il loro potere d’acquisto. Anche in questo caso, vendere a Dubai, potrebbe essere un eccellente primo passo per avvicinarsi agli altri mercati del Golfo, del Medioriente e sud-orientali.

 

Vendere a Dubai: hospitality e ristorazione

Hospitality e ristorazione sono uno dei pilastri dell’economia dubaina. Il tasso di occupazione delle stanze degli Hotel 5 stelle è impressionante e spesso supera l’85%. Allo stesso modo ristoranti e altre attività di somministrazione registrano performance davvero molto importanti. Come sempre a Dubai, l’eccellenza è molto richiesta e la cucina Italiana è uno stendardo magnetico per i clienti. In aggiunta ad un panorama già florido e molto attivo, chi si sta chiedendo cosa vendere a Dubai deve tenere in considerazione un fattore chiave: la città nel 2020 ospiterà il World Expo. Sono attesi oltre 25 milioni di visitatori e i progetti in fase di costruzione, soprattutto hotel, sono numerosissimi, proprio per soddisfare le esigenze del crescente flusso di turisti.

 

Cosa vendere a Dubai: tirando le somme

Più volte abbiamo detto che le opportunità di business di Dubai sono diverse. A tutti gli Italiani che si rivolgono a OutstandingLife ricordo sempre che il brand Italia è una leva sulla quale puntare. Qualità e prestigio: questi sono i principali nomi associati al Made in Italy. Per vendere a Dubai con successo è fondamentale non dimenticarsi mai di questa fortuna che abbiamo ereditato dal nostro paese. I settori dei quali abbiamo discusso sono i principali ma anche altri mercati, proprio in questo momento, sono in forte espansione. Se hai domande o vuoi scoprire come la tua attività potrebbe iniziare una nuova vita a Dubai, non esitare a contattarmi: OutstansignLife è qui per affiancarti e guidarti al meglio nella tua espansione in Medioriente.